Scrittori che vale la pena di conoscere: Malika Mokeddem


Malika Mokeddem, scrittrice algerina di origini nomadi, pratica oggi la professione di medico in Francia. L'ho incontrata per intervistarla e farle da interprete nell'ambito della rassegna Leggere il mondo, 4 Aprile 2006, Centroborgo, Borgo Panigale (Bo). La rassegna in sè merita attenzione, dato che si trattava di una serie di presentazioni di scrittori, ravvivate da letture in musica, che si svolgeva in un centro commerciale di Bologna. La democratizzazione della letteratura, insomma!

Il primo romanzo di Malika Mokeddem, Gente in cammino racconta le vicende di una serie di donne appartenenti alla stessa famiglia e in particolare della più giovane, Leyla, che sfida consuetudini e tabù studiando per diventare medico. Al di là dell’evidente ispirazione autobiografica, questo romanzo rivela la concezione che l’autrice ha della propria scrittura. Uno dei personaggi principali è infatti la nonna della protagonista, ultima rappresentante della cultura nomade che trasmette alla nipote la forza di affermarsi e l’amore per la narrazione.
Storia di sogni e di assassini, l’altra opera di Malika Mokeddem tradotta in italiano, racconta la condizione femminile in un contesto di immigrazione ed è ambientato in Francia. L’impegno e il valore di testimonianza delle opere di Malika Mokeddem si accompagnano a un gusto evidente della narrazione.
Se volete leggere un'intervista a questa scrittrice cliccate qui.