Terremoto.

Mi rincresce dover dare una notizia tanto drammatica in questo sito filo-caraibico. Alle 22:53 di ieri (16:53 ad Haiti) l'isola di Hispaniola, che comprende Haiti e santo Domingo è stata squassata da un terremoto fortissimo. Da quel momento e per le successive 8 ore la terra ha tremato altre 33 volte. L'epicentro del sisma è stato a 15 km da Port au Prince, capitale di Haiti. La città è stata praticamente rasa al suolo. Sono crollati ospedali, servizi pubblici, il palazzo presidenziale, le linee telefoniche sono ancora interrotte. Non si conosce esattamente il numero di morti, e risulta più facile comunicare via e-mail che via telefono.

Haiti è tra i paesi più poveri del mondo e una tragedia di questa portata rischia di moltiplicare le sue nefaste conseguenze in un paese che ha pochissime risorse economiche a disposizione. Se qualcuno decidesse di inviare aiuti economici, che non lo faccia indiscriminatamente, ma attraverso associazioni, o ancor meglio attraverso persone fidate.

Qui sotto, il video con le prime immagini da Port au Prince, trasmesso da diversi canali televisivi.